International Practicum: un progetto per l’imprenditorialità all’estero

http://www.varesenews.it/2016/12/international-practicum-un-progetto-per-limprenditorialita-allestero/577802/

International Practicum: un progetto per l’imprenditorialità all’estero

Verranno presentati mercoledì 14 dicembre i risultati del progetto promosso dall’Università dell’Insubria a un gruppo selezionato di studenti

Redazione

Grazie a un Progetto di respiro internazionale coordinato dalle Professoressa Roberta Pezzetti e Patrizia Gazzola del Dipartimento di Economia,  quest’anno l’Università degli Studi dell’Insubria ha richiamato a Varese decine di giovani stranieri, provenienti da Regno Unito, Repubblica Ceca, Ucraina e Georgia. La seconda edizione del progetto  è giunta a conclusione e mercoledì 14 dicembre alle ore 15 saranno presentati i risultati nell’Aula Magna del Collegio Cattaneo, via Dunant 7, Varese, durante il workshop “Educare alla managerialità e all’imprenditorialità internazionale e sostenere l’internazionalizzazione delle imprese lombarde attraverso il rafforzamento del legame università-imprese nell’ambito di reti locali e globali: il progetto “International Practicum.

Molte le autorità inviate a partecipare: il Magnifico Rettore, Prof. Alberto Coen Porisini che aprirà i lavori; il sindaco di Varese, avv. Davide Galimberti; il Direttore del Dipartimento di Economia, Prof. Matteo Rocca; il Delegato del Rettore per le relazioni internazionali, Prof.ssa Paola Gramatica, due viceministri Georgiani e il Vice Rettore dell’Università di Astana in Kazakistan oltre ad un panel di docenti esteri delle università partner del progetto. Modera i lavori Anna Marino, giornalista di Radio 24, Il Sole24 Ore.

Il progetto International Practicum, coordinato dalle professoresseRoberta Pezzetti, docente di International Business e di Marketing e Patrizia Gazzola, docente di Management è nato nel 2013 su iniziativa del Dipartimento di Economia dell’Università dell’Insubria grazie al finanziamento di Fondazione Cariplo e con il supporto di sei Università estere, partner accademici del progetto: VSB – Technical University of Ostrava, Faculty of Economics, Repubblica Ceca; Kharkiv National Academy of Municipal Economy, Faculty of Management, Ucraina; Liverpool John Moore University, Master in Business Administration, Regno Unito; Faculty of Economics and Business Ivane Javakhishvili Tbilisi State University, Faculty of Economics and Business, Georgia; Black Sea University, Faculty of Economics, Georgia; Eurasian National University, Astana, Kazakhstan.

Il Progetto ha una triplice finalità: formare all’imprenditorialità internazionale un panel selezionato di brillanti giovani laureandi favorendone l’inserimento nel mercato del lavoro; promuovere la nascita di nuove idee imprenditoriali; sostenere il processo di internazionalizzazione di selezionate PMI lombarde.

«Il Progetto ha offerto a brillanti laureandi magistrali del nostro Dipartimento un’originale esperienza formativa e di stage/placement della durata complessiva di 10 mesi in selezionate imprese lombarde interessate a consolidare strategie di internazionalizzazione in selezionati mercati esteri in cui risiedono i partner accademici. Le imprese coinvolte nel progetto sono state supportate nello sviluppo di business plan, analisi di mercato, sviluppo di business model e piani di marketing strategico-operativo finalizzati all’ingresso e/o alla penetrazione di questi mercati. Al tempo stesso il progetto ha creato opportunità di networking tra le imprese lombarde e attori istituzionali, accademici e industriali dei paesi esteri coinvolti nella progettualità, ponendosi come “ponte” per la conclusione di accordi commerciali, valutazioni di partner industriali contratti di production-sharing e di knowledge-sharing » sottolinea la professoressa Pezzetti.

«Il progetto, cosi strutturato, da un lato mira a rafforzare negli studenti coinvolti la capacità di applicare in progettualità concrete, attraverso il lavoro in team, le conoscenze teoriche apprese nel percorso di studi, dall’altro permette a studenti e imprese di confrontarsi con approcci manageriali e culture aziendali differenti sviluppando approcci di tipoproblem solving in una prospettiva di cross-cultural management. L’inserimento in realtà imprenditoriali a forte vocazione internazionale mira infine a stimolare negli studenti la vocazione all’imprenditorialità internazionale, qualificandosi come percorso di entrepreneurial educationfortemente coerente con le linee guida promosse dall’Unione Europea e con la vocazione internazionale del nostro Ateneo e del Dipartimento di Economia» aggiunge la professoressa Gazzola.

Nel corso delle prime due edizioni, il Progetto Practicum si è dimostrato capace di rafforzare il legame tra mondo delle imprese e università ed ha rappresentato un’importante opportunità di placement qualificato per gli studenti coinvolti, sia italiani che esteri» concludono le docenti. Nel 2016, il progetto Practicum ha ricevuto un finanziamento europeo nell’ambito dei bandi dedicati all’International Credit Mobility e ottenuto il patrocinio di Regione Lombardia in qualità di iniziativa rilievo regionale.

Nel corso del Workshop saranno consegnati gli attestati di partecipazione al Progetto agli studenti dell’Insubria e alle imprese e lanciata la terza edizione che prenderà avvio nel mese di febbraio 2017.

Leave a Reply